La Master class è divisa in due lezioni di 3 ore ciascuna con lo scopo di dimostrare attivamente il metodo di creazione teatrale e arte attoriale partendo dalle condizioni tecniche che caratterizzarono l’inizio del professionismo. La scuola d’attore si basa sullo sviluppo della presenza scenica nella costruzione di un nuovo corpo in base a posture e gestualità, e l’applicazione di un nuovo viso, indossando la maschera. L’intento è quello individuare eventuali “tic teatrali” nei partecipanti, isolarli, riconoscerli e quindi gestirli o eliminarli. Lo strumento maschera serve come pretesto per il rercupero del corpo come principale portavoce dell’evento scenico. Ciò che differenzia il metodo di Paladin rispetto ad altri è che la Commedia dell’Arte, o per essere storicamente corretti, l’Improvvisa o Mercenaria, non viene intesa come “genere teatrale” ma come “metodo di creazione scenica” e palestra per attori. Il genere chiude e cristallizza, il metodo è in continua evoluzione. I partecipanti, che dovranno presentarsi in tuta e scarpe da ginnastica, avranno modo di conoscere e sperimentare i principi basilari del metodo, mettersi alla prova nella totale spersonalizzazione di se stessi e nuova, temporanea individuazione in un altro corpo.

MASTERCLASS di Commedia dellʼArte 
Ideato e condotto da Fabrizio Paladin

Rivolto ad attori professionisti ed apprendisti.
Durata: 2 giorni per 6 ore complessive. 

12-13 Novembre 2016

STAGE COMMEDIA DELL'ARTE BRINDISI

 

Il fenomeno dell’Improvvisa, o Commedia zannesca, o Italiana, nasce durante la prima metà del 1500 in Italia ed inaugura così il teatro dei professionisti. Gli spettacoli seguono dei canovacci (concatenazione di azioni sceniche, ossatura base delle scene: argomento, entrate e uscite…) e i comici, in base alle caratteristiche fisse del loro personaggio e alla struttura del canovaccio, appunto, improvvisano lo spettacolo. La tecnica dell’improvvisazione, com’è noto, non si fonda sull’esprimere quidquid in buccam venit, bensì nello scegliere e ricomporre attraverso un montaggio quasi estemporaneo una pluralità di elementi che sono il repertorio tecnico dell’attore: la parte, il personaggio, il repertorio gestuale, i monologhi, i lazzi… si tratta quindi di una “tecnica di montaggio immediata” in base al contesto e alle regole fisse del personaggio.

E’ evidente che un tipo di teatro che non usa il Testo Letterario come fulcro della sua struttura, debba avvalersi della competenza, abilità e professionalità degli attori. Per l’improvvisazione su un tema dato l’attore, come un musicista jazz, deve possedere perfettamente il suo strumento ( che in questo caso è il corpo e la maschera), conoscere e rispettare e mettere in pratica le regole del gioco al quale partecipa. Si sviluppa così una “recitazione strategica”, rigorosa nelle forme ma pronta a dare il personale colore d’ogni artista alla tela appena abbozzata offerta dal canovaccio. Il linguaggio della Commedia dell’Arte è fisico, corporale, non letterario. Il viso dell’attore è celato e non può più servire per definire i vari stati d’animo del personaggio. Risulta chiaro a questo punto, vista l’impossibilità di affidare un ruolo fondante all’espressività del volto e alla parola nel trasferimento dell’informazione drammatica, che sarà il corpo, nella sua interezza, a farsi il principale portavoce dell’”evento scenico”.

MATERIE DEL CORSO

LA COSCIENZA DEL MOVIMENTO

PROPEDEUTICA ALLA RECITAZIONE IN MASCHERA

I PERSONAGGI DELLA COMMEDIA DELL’ARTE

TECNICHE TEATRALI E ATTRAZIONI

SISTEMA CANOVACCIO E MONTAGGIO DELLE SCENE

 

 

Il recupero del corpo espressivo come unico e fondamentale strumento scenico, l’importanza dell’arte dell’attore nella creazione artistica, il rispetto delle funzioni di ogni personaggio, l’estrema collaborazione fra gli agenti in scena e lo sviluppo di una recitazione “strategica”, per portare la storia ad un’organica soluzione dei conflitti creati, sono i principali obiettivi del Progetto.

 Le lezioni sono tenute da Fabrizio Paladin. Agli allievi verranno forniti batoci e maschere di cuoio tradizionali di Antonio Fava, Carlo Setti e Fabrizio Paladin.

IL CORSO AVRÀ LUOGO AL RAGGIUNGIMENTO DI UN MINIMO DI 6 PARTECIPANTI.

Sabato 12 Dalle 11:00 alle 14:00
Domenica 13 Dalle 11:00 alle 14:00
Totale 6 Ore

Su Fabrizio Paladin  http://teatrostudiomaschera.wix.com/fabriziopaladin

TERMINI DI ISCRIZIONE E COSTO

  • Iscrizione possibile entro Domenica 6 Novembre 2016.
  • Costo dello Stage 70,00 €
  • Acconto all'iscrizione (35€) e saldo a inizio corso
  • Possibilità di ingresso uditori a 15€ a lezione 
  • Il corso avrà luogo al raggiungimento di minimo 6 partecipanti.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 


 

 

 

FABRIZIO PALADIN

FABrizio paladin

FABRIZIO PALADIN: Dal 2001 insegna tecniche di movimento, improvvisazione, Commedia dell'Arte e Teatro Comico in prestigiose scuole e università in Europa (Italia, Portogallo, Spagna, Germania, Ukraina, Lettonia) e dal 2006 insegna negli Stati Uniti (University of The Arts, UARTS Philadelphia per la quale è anche traduttore; Bates College, Bowdoin College, Brunswick Maine; Actors Movement Studio AMS, New York City. USA).

Fabrizio Paladin nasce a Treviso nel 1975. E' attore, drammaturgo, regista e cantautore. Laureato al DAMS di Bologna, autore del libro "Il Teatro e la Maschera" ed. L'Autore Libri, Firenze 2008. Vincitore del "Premio Omaggio a Giorgio Gaber 2004" di Termoli. Nel 2015 riceve la nomination come miglior attore al Fringe Festival di Roma con lo spettacolo Dr Jekyll e Mr Hyde. Ha studiato con Aldo Sassi, Claudio Morganti e con Antonio Fava con il quale ha collaborato per anni come attore (con tournée in Giappone e Hawaii) e insegnante (allo Stage Internazionale di Commedia dellʼArte e alla Scuola Internazionale dellʼAttore Comico di Reggio Emilia). E' regista e interprete di numerosi spettacoli (Dr Jekyll e Mr Hyde, Impresa Bellissima e Pericolosa, Omaggio a Giorgio Gaber, O Spettacolo Morto de fome e sono, pleno d'amor, A Commedia dell'Arte Solo Show, The Exhausting Affaires of Love, Hamlet Routine, etc..) in Italia, Austria, Germania, Slovenia, Lettonia Ucraina, Portogallo, Israele e Stati Uniti.

Su Fabrizio Paladin  http://teatrostudiomaschera.wix.com/fabriziopaladin

 

© Copyright - Teatro Kopó - ROMA: Via Vestricio Spurinna,47/49 - C.F. 97631730583 / P.IVA 11533861008 - BRINDISI: Via Sant’Angelo 67/69  Privacy Policy - Cookie Policy

MEDIA PARTNERLogo Idea Radio